Fondo per le funzioni fondamentali degli enti locali: in arrivo l’acconto del 30%.

Con un giorno di anticipo rispetto alla scadenza prevista del decreto legge ‘Rilancio’, il Ministero dell’Interno ha disposto l’erogazione dell’acconto del 30% a valere sul Fondo per l’esercizio delle funzioni fondamentali di cui all’art. 106. Lo stanziamento complessivo ammonta a 3,5 miliardi di € di cui 3 miliardi destinati ai comuni. Il riparto dell’acconto è fatto in proporzione alle entrate al 31 dicembre 2019 di cui al titolo I e alle tipologie 1 e 2 del titolo III (rispettivamente: ‘proventi derivanti dalla vendita di beni e servizi’ e ‘proventi derivanti dall’attività di controllo e repressione di irregolarità’) come risultanti dal SIOPE. Le restanti somme (ovvero 2,1 miliardi di € per i comuni) verranno erogate con le modalità definite con decreto del Ministero dell’Interno, di concerto con il MEF, da adottarsi entro il prossimo 10 luglio, previa intesa con la Conferenza Stato-Città ed Autonomie locali. Tale decreto ministeriale definirà anche gli effettivi criteri di riparto tra gli enti: ciò avverrà sulla base degli effetti dell’emergenza COVID-19 sulle minori entrate, al netto delle minori spese e tenendo altresì conto dei contributi assegnati a vario titolo a ristoro delle predette minori entrate, e sulla base dei fabbisogni di spesa valutati dal tavolo tecnico di cui al comma 2 del medesimo articolo 106 del decreto legge; la quantificazione effettiva del trasferimento risulterà pertanto totalmente scollegata da quella dell’anticipazione ora erogata (che non è pertanto da intendersi come il 30% delle somme effettivamente spettanti ad ogni ente)  e potrà inoltre subire un revisione entro il giugno 2021 sulla base delle effettive perdite di gettito e andamento delle spese realizzate a consuntivo.

Qui il link al sito del Ministero dell’Interno – Finanza locale:

Vuoi un supporto per realizzare questa attività?

Scopri i nostri servizi

Vuoi approfondire questo tema?

Scopri i nostri corsi